Già mille incendi nei primi 4 mesi del 2007

Già mille incendi neiprimi 4 mesi del 2007

26 June 2007

published by news.yahoo.com


Rome, Italy — Le statistiche del Corpo forestaledello Stato: tra gennaio e aprile andati distrutti quasi 5 mila ettari diterreno. Ora si teme il peggio.


Un incendio di queste ultime ore a Piano dell’Occhio, nei dintorni di Palermo (Ansa)


Agenti del Corpo forestale impegnati nei rilievi dopo un rogo doloso (foto Cfs)

Nei primi quattro mesi dell’anno, quando ancora l’emergenza caldo era lontana, gli incendi boschivi rilevati dal Corpo forestale dello Stato sono stati quasi mille con 41 persone denunciate all’autorità giudiziaria – e tra queste una arrestata – in quanto riconosciute responsabili dei roghi, perlopiù dolosi. Sono numeri che fanno riflettere, tanto più ora che da diverse regioni italiane giungono le notizie di nuovi e ampi focolai, alimentati dal caldo e dalla mancanza di piogge.

LA TENDENZAI roghi registrati tra gennaio e aprile hanno provocato la distruzione di più di cinquemila ettari di terreno, tra superficie boschiva (3.539 ettari) e aree incolte. E già si teme un bilancio particolarmente pesante dopo i numeri del 2006 che avevano invece fatto registrare un’inversione di tendenza rispetto all’anno precedente. Erano infatti stati 5.643 gli incendi boschivi, che hanno interessato una superficie di quasi 40 mila ettari: grandi numeri che tuttavia avevano fatto guardare con ottimismo alla situazione visto che il numero di incendi era stato il più basso dal 1976. Nel 2005, ad esempio, gli incendi erano stati quasi 8 mila con una superficie danneggiat adi quasi 50 mila ettari.

LE STATISTICHELa Forestale ha monitorato la situazione regione per regione. Fatta eccezione per gli enti a statuto speciale, i territori più martoriati dal fuoco sono stati quelli di Calabria e Toscana. In Calabria, in particolare, nel 2006 gli incendi sono stati 983 e la porzione territorio danneggiata è stata pari a quasi 8 mila ettari, di chi quasi 3 mila di superficie forestale. Rilevanti sono stati anche i danni riportati a causa di roghi più o meno estesi in Liguria, Lazio e Campagna. Il periodo peggiore in quanto a numero di episodi è stato, come prevedibile, quello estivo: luglio e agosto sono stati i mesi più critici con oltre 1.300 roghi ciascuno.


Print Friendly, PDF & Email
WP-Backgrounds Lite by InoPlugs Web Design and Juwelier Schönmann 1010 Wien